Rubano bici e provocano incidente

Hanno rubato quattro biciclette di valore da un furgone di turisti posteggiato nel parcheggio del centro commerciale Auchan di Olbia e si sono allontanati in auto a tutta velocità. Hanno, però, provocato un incidente e allora sono scappati a piedi abbandonando auto, refurtiva e i feriti dell'altro veicolo coinvolto. Due giovani, residenti nel campo nomadi di Olbia, A. S. di 20 e K. A. di 21 anni, sono stati individuati dai carabinieri della Sezione operativa e della Stazione Carabinieri di Olbia Poltu Quadu e denunciati per fuga a seguito di sinistro stradale con feriti, omissione di soccorso, lesioni personali stradali e ricettazione. Le indagini dei militari sono ancora in corso per risalire a un terzo uomo che si trovava con i due denunciati al momento dell'incidente causato dal macato rispetto di uno stop da parte della Renault Scenic con a bordo i due nomadi identificati e un'altra persona. L'auto è andata a colpire una Peugeot con tre persone a bordo. Sul posto sono intervenuti oltre ai carabinieri, anche il 118 e i vigili del fuoco, che hanno estratto in sicurezza le persone rimaste intrappolate nella Peugeot. Gli occupanti della Scenic si sono dati alla fuga. Nel corso dei rilievi, all'interno del bagagliaio, sono state trovate quattro mountain bike e in quello stesso momento, nella caserma di via degli Astronauti si sono presentati dei turisti tedeschi per denunciare il furto di quattro biciclette che avevano lasciato sul loro furgone Volkswagen, parcheggiato nel piazzale del centro commerciale, mentre aspettavano di prendere il traghetto per lasciare la Sardegna. Le biciclette, del valore di 8 mila euro, erano le stesse che pochi minuti prima erano state trovate nel bagagliaio della Scenic. Le mountain bike sono state restituite ai turisti.(ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. GalluraOggi
  2. Olbia
  3. Sardegna News
  4. GalluraOggi
  5. Sardegna News

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Arzachena

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...